mercoledì 8 aprile 2015

ITALY CHEF POINT: Un'idea di concept store

Italy Chef è un'azienda marchigiana, forte di un'esprienza ventennale nella ristorazione, operante nel settore "ready to eat" ovvero produzione di piatti pre-cucinati, da scaldare e servire. La mission aziendale è quella di unire i valori della tradizione culinaria italiana ad un ciclo produttivo fortemente innovativo al fine di mantenere alti standard di qualità e sapori inconfondibilmente italiani.

L'azienda parteciperà al "Taste of Italy" di Houston, una due giorni interamente dedicata alla cultura enogastronomica italiana. E' in questo ambito che nasce l'idea di presentare, non solo il prodotto, ma le prospettive ad esso associato, come ad esempio la possibilità di aprire dei punti vendita.

L'ipotesi è quella di rifarsi all'idea del 'concept store'. Non una semplice vendita al dettaglio ma piuttosto un luogo che faccia vivere pienamente al cliente l'esperienza che l'azienda vuole trasmettere: il poter ''mangiare bene'' ad ogni momento della giornata e il "sedersi a tavola" sperimentando l'abitudine italiana del pasto: un momento di ristoro, di relax, di convivialità e di gratificazione personale.

Lo store o per meglio dire il 'point' è volutamente di modeste dimensioni per infondere subito la sensazione di accoglienza e familiarità. La soluzione deve avere si le fattezze di un fast food ma senza perdere le peculiarità di un più classico ristorante. In soldoni è di questo che si tratta: un luogo dove rifugiarsi durante una pausa pranzo o una cena informale sapendo per questo di non rinunciare alla qualità della cucina italiana più tradizionale. Insieme a questo dev'essere offerto il servizio del 'take away' per un'utenza che desideri comunque consumare il pasto senza l'obbligo di doversi fermare.

Un piccolo ingresso separato dal resto della struttura conduce allo spazio principale dominato dalla presenza dei tavoli per il consumo intero. E' qui che il cliente deve potersi sentire seduto in un vero e proprio ristorante. Ai lati sono dislocati i diversi servizi offerti: un lato frigo per la scelta del prodotto, un lato con un'operatore che si occuperà di riscaldare i piatti e consigliare un buon vino, un lato per il servizio 'take away' e cassa ed infine un lato più suggestivo e raccolto rivolto sempre al consumo interno.In ognuno di questi aspetti dev'esserci un rimando, esplicito e non, al fascino dell'Italia e all'eccellenza della buona cucina italiana.

Le dimensioni ridotte e la flessibilità della struttura interna permetteranno un facile inserimento in un qualsiasi contesto urbano e la possibilità di adattare lo store alle più disparate situazioni di spazio e di forma.

"Detesto l'uomo che butta giù il cibo affermando di non sapere cosa mangia.

Dubito del suo gusto in cose più importanti"
(Charles Lamb - saggista inglese)